ATTENZIONE!!!SI STA NAVIGANDO UNA VECCHIA VERSIONE DEL SITO
CLICCARE QUI PER LA VERSIONE ATTUALE DEL BOLLETTINO D'ATENEO
AD AUGENDUM, FIRMANDUM, ET EXORNANDUM SICULORUM GYMNASIUM, CATINÆ IN URBE CLARISSIMA, VETUSTA BONARUM ARTIUM SEDE
FacoltÓ

New Frontiers in Entrepreneurship Strategy Governance and Evolution

Appuntamento internazionale sul tema dell'imprenditorialitÓ

 
 
30 dicembre 2007
di Giambattista Dagnino Rosario Faraci David Audretsch e Bob Hoskisson
Dagnino2.jpg

Con la partecipazione di numerosi studiosi ed esperti di strategia d'impresa provenienti da tutto il mondo, nei giorni 23, 24 e 25 maggio 2007, presso gli edifici del Palazzo Fortuna della facoltÓ di Economia dell'UniversitÓ degli Studi di Catania ha avuto luogo un convegno internazionale sul tema dell'imprenditorialitÓ.

In particolare, l'evento Ŕ stato caratterizzato da numerose sessioni nel corso delle quali si Ŕ discusso delle nuove frontiere dell'imprenditorialitÓ con riferimento alle strategie, alla governance, e all'evoluzione delle imprese.

L'appuntamento catanese ha rappresentato una feconda opportunitÓ di dialogo fra studiosi e uomini d'affari (imprenditori, consulenti e dirigenti d'azienda) provenienti da diverse parti del mondo (per esempio, dall'America del Nord, dall'Unione Europea e dai Paesi dell'Est Europa, dall'Australia, dalla Cina, dall'India, dal Giappone e dal Sud Africa).

Questo primo incontro sul suolo italiano della Strategic Management Society Ŕ stato organizzato da David Audretsch dell'Indiana University e Max Planck Institute di Jena, da Giovanni Battista Dagnino e Rosario Faraci dell'UniversitÓ degli Studi di Catania e da Bob Hoskisson dell'Arizona State University.

Il programma della conferenza si Ŕ articolato in 32 sessioni (5 plenarie e 27 parallele), durante le quali hanno presentato i propri lavori oltre 140 partecipanti. La conferenza ha adottato un formato innovativo che comprende due differenti tipologie di presentazioni: full papers e business cases. Tale formato ha fatto riscontrare notevole successo nelle fasi preliminari, dato che i co-organizers hanno ricevuto circa 150 submissions provenienti da tutto il globo.


Dagnino0.jpg

Mercoledý 23 la conferenza si Ŕ aperta con una sessione avviata dagli interventi di Antonino Recca, Rettore dell'UniversitÓ di Catania, di Carmelo ButtÓ, Preside della facoltÓ di Economia, di Joan Enric Ricart, presidente eletto della Strategic Management Society, di Francesco Favotto, componente del Consiglio Direttivo dell'Accademia Italiana di Management e del CUN, di Pietro Genco, membro del Cueim (SocietÓ Italiana di Management) e di Thomas Delare, ministro consigliere per gli affari economici presso l'Ambasciata americana a Roma.

Si Ŕ quindi svolta la seconda sessione plenaria, incentrata sul tema delle nuove prospettive negli studi di imprenditorialitÓ, con l'obiettivo di proporre nuove idee creative nell'ambito della ricerca e della prassi operativa. La sessione ha dato modo di discutere altresý sui differenti percorsi imprenditoriali e piattaforme tecnologiche, sui modelli di business, sulle situazioni ipercompetitive o caratterizzate da un'accentuata concorrenza, sui nuovi meccanismi e tipologie di governance.

Sono intervenuti alla tavola rotonda Bob Hoskisson dell'Arizona State University, Richard D'Aveni della Tuck School of Business di Dartmouth, Alfonso Gambardella dell'UniversitÓ Bocconi di Milano e Joan Enric Ricart della IESE Business School di Barcellona. In particolare, nel corso del dibattito sono emerse nuove idee da sviluppare nell'ambito degli studi di imprenditorialitÓ e spunti di riflessione fortemente innovativi e appealing.

La terza sessione plenaria, giovedý mattina, ha preso in esame le nuove prospettive high tech relativamente all'imprenditorialitÓ. All'incontro hanno preso parte Yves Doz dell'INSEAD, Andrea Cuomo, direttore strategico della ST Microelectronics e Andrea Facchini, marketing manager di Nokia Italia. Al centro del dibattito vi Ŕ stato in particolare l'intento di individuare delle modalitÓ possibili per incentivare un dialogo tra l'universitÓ e il mondo del business. Nel corso della giornata, Joan Enric Ricart ha presieduto una delle sessioni parallele focalizzate sul tema dell'imprenditorialitÓ e del venture capital, e alcuni partecipanti hanno presentato i propri lavori sull'argomento.


Dagnino3.jpg

Alle 2.30 del pomeriggio ha avuto inizio la quarta sessione plenaria, dedicata all'imprenditorialitÓ sociale. Al dibattito hanno partecipato Francesco Perrini dell'UniversitÓ Bocconi, Tina Dacin della Queen's University in Canada, Shaker Zahra dell'University of Minnesota e Serena Porcari della Fondazione Dynamo Venture Philantropy di Milano.

In serata sono stati premiati i tre migliori lavori scientifici presentati durante le fasi del convegno: Too many masters? How governance mechanisms promote the wrong behaviors by agents in IPOs, di Robert White (UniversitÓ dell'Arizona), Tom Dalziel (University of Cincinnati) e Jonathan Arthurs (University of Washington);á Imprinting-deprinting-reimprinting: A process theory of intergenerational learning and spin-off entry, di Simone Ferriani (Cambridge University e UniversitÓ di Bologna), Elizabeth Garnsey (Cambridge University) e Gianni Lorenzoni (UniversitÓ di Bologna); Knowledge strategy in a transitional economy: utilization of foreign knowledge by entrepreneurial Chinese firms, di James Robins e Kathleen Low, entrambi dell'University of Singapore.

L'ultima giornata, venerdý 25, Ŕ stata occupata da quattro sessioni parallele e da un'interessante sessione plenaria riguardante la governance e il private equity, uno degli strumenti pi¨ importanti per favorire l'avvio di nuove attivitÓ imprenditoriali. Alla tavola rotonda hanno partecipato Mike Wright dell'University of Nottingam, Arturo Capasso dell'UniversitÓ del Sannio di Benevento, Igor Filatochev del King's College di Londra, Mario Sorrentino della Seconda UniversitÓ di Napoli e Ivan Lo Bello, presidente di Confindustria Sicilia.

Il programma completo del convegno, i lavori presentati e le informazioni che lo riguardano hanno potuto beneficiare del supporto essenziale di un web site costantemente aggiornato: www.smscataniaconference2007.it

Credits