Notizie
Ateneo

Inaugurato il nuovo Teatro Machiavelli

Università e Associazione Ingresso Libero restituiscono alla città lo storico teatro, portando a compimento il progetto artistico del maestro Lamberto Puggelli

 
 
20 ottobre 2014
di G.M.
Machiavelli1.jpg
Con il taglio del nastro da parte del rettore dell'Università di Catania Giacomo Pignataro e del sindaco Enzo Bianco e una kermesse è stato inaugurato lo scorso venerdì 17 ottobre, il nuovo Teatro Machiavelli, in piazza Università. Gli storici locali di Palazzo Sangiuliano, dove in passato si esibiva anche la compagnia di Giovanni Grasso, erano già stati recuperati alla loro antica funzione teatrale nel 2010, con l'allestimento di Siddharta da parte del compianto maestro Lamberto Puggelli, in coproduzione con il Piccolo Teatro di Milano.
A un anno dalla morte del regista e dopo un intervento di restauro e adeguamento dello spazio alla destinazione teatrale condotto dall'Ateneo, l'Università di Catania e l'associazione "Ingresso libero" offriranno alla città di Catania il proseguimento del progetto artistico e formativo voluto da Puggelli, con la volontà di rendere il Machiavelli un importante luogo di incontro e servizi culturali reali, in breve, ponendo le proprie competenze al servizio di un teatro universitario. I dipartimenti universitari sono stati infatti coinvolti e consultati, da parte del direttivo di "Ingresso Libero", presieduto dal maestro Riccardo Insolia, così come gruppi di studenti, che hanno potuto incontrare artisti e operatori culturali, al fine di proporre un programma ricco e condiviso di gestione dello spazio.

«Il Teatro Machiavelli  - ha affermato il rettore Pignataro - è uno spazio che l'Università mette a disposizione dei propri giovani studenti ma anche dei giovani di questa città. Lo abbiamo riaperto grazie all'intervento dell'associazione Ingresso Libero che riprende l'idea del compianto maestro Lamberto Puggelli, la cui fondazione sarà peraltro ospitata all'interno di questi locali. Sarà uno spazio aperto in cui sperimentare nuove forme di comunicazione teatrale. Saranno organizzate iniziative sia di teatro sia musicali, con ospiti di spessore internazionale. Abbiamo infatti anche l'ambizione di sperimentare forme di teatro e di musica che partendo da un patrimonio di intelligenze e di cultura locale superino gli angusti confini geografici della città aprendosi al confronto nazionale e internazionale».

Machiavelli2.jpg
Gli interventi di recupero dei locali, che si affacciano sulla piazza Università (progetto dei tecnici universitari dell'Apsema arch. Angelo Fragalà, ing. Bianca Caccamese e geom. Ignazio Parisi), si sono svolti tra il 2013 e il 2014, e hanno visto il rifacimento dei solai alla quota di quelli esistenti attraverso l'utilizzo di una carpenteria metallica e un solaio in legno con una parte rimovibile per consentire l'accesso ai locali sottostanti, dove sono presenti degli importanti ritrovamenti archeologici, tutelati dalla Soprintendenza sin dal 2004 che ne ha disposto la conservazione a vista, attraverso un pavimento in vetro che ne consente la fruizione visuale.
La sala del Teatro, sita al piano seminterrato del Palazzo, è stata inoltre dotata di camerini e servizi per gli attori, realizzati in un locale adiacente alla sala e da essa direttamente accessibili. Nel progetto di riqualificazione i quattro locali su piazza Università sono stati pensati a servizio del Teatro Machiavelli, come ingresso, foyer e guardaroba.

«Sono orgogliosa ed emozionata  - ha spiegato la docente del dipartimento di Scienze umanistiche Grazia Pulvirenti, presidente della Fondazione Lamberto Puggelli (che proprio recentemente  ha donato all'Università di Catania libri e collezioni del maestro), nonché vedova del regista - perché oggi finalmente si realizza il sogno di Lamberto. Un progetto che sembrava utopico ma che sta diventando realtà: quello di costruire un teatro non legato a logiche produttive consolidate. Sarà un teatro senza biglietti, aperto a tutti, fatto da giovani artisti di talento per i giovani della città».
«La kermesse inaugurale - ha concluso la prof.ssa Pulvirenti - sarà un assaggio del tipo di attività che vedremo al Machiavelli. Oltre a giovani artisti si esibiranno anche grandi nomi della scena teatrale e musicale mondiale, legati a Lamberto da una vecchia amicizia. Questa sera sarà, ad esempio, la volta del maestro Sergey Girshenko, uno dei più importanti violinisti al mondo».
Oltre al maestro Girshenko, che si è esibito insieme a Lorenzo Mazzamuto e Anna Faustova, la giornata inaugurale ha visto l'esibizione della compagnia teatrale multietnica diretta da Emanuela Pistone "Liquid Company" e gli attori Anna Malvica e Franco Mirabella.
La serata si collocava al centro di due prestigiose masterclass, una di durata trimestrale tenuta dal maestro Girshenko, con giovani provenienti da diverse parti del mondo, e una teatrale del maestro Danio Manfredini, una delle principali voci della scena italiana, insignito di diversi premi teatrali, che, il 21 ottobre in prima assoluta porta a Catania il suo spettacolo "Vocazione".