ATTENZIONE!!!SI STA NAVIGANDO UNA VECCHIA VERSIONE DEL SITO
CLICCARE QUI PER LA VERSIONE ATTUALE DEL BOLLETTINO D'ATENEO
Notizie
FacoltÓ

Progetto GRaBS

Due docenti catanesi hanno preso parte al primo meeting operativo della partnership pan europea sull'adattamento al cambiamento climatico

 
 
25 novembre 2008
di F. D'U.
foto riunione Grabs.jpg

Primo meeting internazionale per i docenti catanesi che partecipano al comitato di guida della partnership pan-europea sull'adattamento al cambiamento climatico (Progetto GraBS - Green and Blue Space Adaptation for Urban Areas and Eco Towns). Nei giorni scorsi, i professori Matteo Ignaccolo e Giuseppe Inturri, docenti della facoltÓ d'Ingegneria di Catania, hanno preso parte a Londra alla seduta operativa della rete di organizzazioni di alto livello che lavorano sinergicamente all'integrazione delle strategie per l'adattamento al cambiamento climatico nella pianificazione e nello sviluppo regionale in tutta Europa.

Dopo una procedura di gara altamente competitiva, nella quale si sono confrontate quasi 500 richieste di finanziamento, il progetto GRaBS Ŕ stato infatti uno dei 35 che hanno ottenuto l'aggiudicazione dei Fondi Strutturali per lo Sviluppo Regionale (Fesr) dell'Ue nell'ambito del Programma Interreg Ivc per la sua realizzazione. Dalla Grecia alla Gran Bretagna, dalla Lituania all'Austria, dalla Svezia e dalla Slovacchia all'Italia, rappresentata dall'UniversitÓ di Catania, da Etnambiente e dalla Provincia di Genova, 14 partner di otto stati membri dell'Unione contribuiranno a fornire progetti e soluzioni per le diverse sfide imposte dal cambiamento climatico, offrendo variegati livelli di strategie politiche ed esperienza. Il progetto favorirÓ una pressante necessitÓ di scambio di conoscenze ed esperienze ed un efficace trasferimento di buone pratiche sulle strategie di adattamento al cambiamento climatico agli enti locali e regionali.

L'UniversitÓ etnea partecipa al progetto avvalendosi di diverse competenze: quelle relative ai trasporti (proff. Ignaccolo e Inturri), alla pianificazione territoriale (proff. Paolo La Greca e Francesco Martinico) e quelle relative all'energetica (prof. Alberto Fichera).á


progetto grabs 2.jpg

"Siamo decisamente soddisfatti che il progetto GRaBS abbia ottenuto il finanziamento da parte dell'Unione - spiegano Ignaccolo e Inturri -. Nei prossimi decenni la Sicilia dovrÓ fronteggiare un aumento medio della temperatura superiore a 3░ C, il cui impatto sarÓ particolarmente pesante se teniamo conto sia degli alti valori medi sia di quelli di picco che giÓ oggi sperimentiamo. Ci aspettano estati pi¨ secche e calde ed inverni pi¨ umidi con precipitazioni pi¨ brevi ma pi¨ intense. L'applicazione di adeguate strategie di intervento e di misure per l'adattamento al cambiamento climatico, soprattutto nelle aree urbane, Ŕ urgente ed indifferibile. L'UniversitÓ di Catania avrÓ modo di mettere in campo sia le sue competenze sui temi della mobilitÓ sostenibile, della pianificazione urbana, territoriale e sulla gestione dell'energia, sia il suo ruolo di mediatore per il coinvolgimento di una network community di enti territoriali, associazioni e cittadini interessati a contribuire alla realizzazione e alla adozione di un Piano di Azione operativo per l'adattamento al cambiamento climatico".