Ersu
Iniziative culturali

Presentato il premio Pirandello dell'Ersu

Seconda edizione, premiazione il 10 dicembre 2012

 
 
23 novembre 2012
presentazione premio pirandello.jpg
E' stato presentato ieri mattina, nella suggestiva cornice del Piccolo Refettorio delle  Biblioteche "Civica" e "Ursino Recupero", il Premio Letterario, giunto alla seconda edizione, per due borse di studio sul tema "Il Risorgimento in Pirandello e nella letteratura siciliana da Verga ai nostri giorni", istituito dall'Ersu attraverso il proprio ufficio stampa in collaborazione con l'Università. 

Sono intervenuti, alla conferenza stampa, il presidente dell'Ersu, professore Alessandro Cappellani, le professoresse Sarah Zappulla Muscarà e Gisella Padovani, il professore Roberto Tufano e il dottor Giampiero Panvini. La cerimonia di premiazione dei vincitori è prevista per lunedì 10 dicembre (giorno dell'anniversario della scomparsa di Pirandello a Roma nel 1936), nell'Aula Magna dell'Università. 

Anche quest'anno sono numerosi gli studenti iscritti al prestigioso Premio in memoria dell'illustre letterato agrigentino. "Siamo felici di presentare questa importante iniziativa dell'Ersu di Catania -  ha affermato la professoressa Sarah Zappulla Muscarà -. E non sarà la sola promossa dall'Ente regionale per il diritto allo 
studio. Giovedì 29, infatti, si terrà la Giornata di studio per la professione di giornalista nei nuovi locali della Cittadella Universitaria". 
"La prima edizione del Premio Pirandello ha riscosso un grande successo - ha proseguito la professoressa Sarah Zappulla Muscarà -. Fu una vera festa della cultura con tanti studenti iscritti. I componimenti fuorono poi letti dall'attore Leo Gullotta, che anche quest'anno prenderà parte alla cerimonia di premiazione. Il tema del Premio è sicuramente più difficile ed impegnativo, ma sono certa che i nostri studenti faranno un'ottima figura". 

Al vincitore andranno mille euro, al secondo classificato cinquecento euro. Una cifra simbolica (in tempi di Spending review non si può fare diversamente) per premiare i due elaborati migliori. "Nonostante la crisi, il Premio Pirandello verrà ripetuto anche quest'anno grazie all'ufficio stampa dell'Ersu, diretto da Giampiero Panvini, e dal presidente Alessandro Cappellani, che ringrazio di cuore - ha concluso Sarah Zappulla Muscarà -. i saranno anche altri riconoscimenti in libri ed un attestato di partecipazione per tutti gli studenti". 

Il professore Alessandro Cappellani, da alcuni mesi presidente dell'Ersu, ha spronato ed incitato i ragazzi a non abbattersi per la crisi economica e per l'incertezza che regna sul domani. "Intanto dovete essere orgogliosi di avere una professore come Sarah Zappulla Muscarà, che ha tante idee e tanti progetti - ha 
detto Cappellani -. E poi dovete prendere come esempio proprio Luigi Pirandello, che si è affermato in una Sicilia non certo ricca. Io come presidente dell'Ersu ho un solo imperativo: consentire ai nostri studenti di raggiungere tutti gli obiettivi che meritano. Nonostante le difficoltà, il nostro Ente sta andando avanti per la sua strada cercando di salvaguardare il diritto allo studio dei nostri ragazzi. Abbiamo già avviato scambi culturali con Israele e a breve chiuderemo altri accordi con Nazioni come la Spagna e gli Stati Uniti d'America. Il premio previsto per i vincitori è sicuramente poca cosa rispetto al lavoro che c'è dietro questo argomento. Servirà un grande profilo culturale per poter affrontare l'impegnativo tema che proponiamo. L'anno scorso hanno vinto due studenti di facoltà scientifiche, vedremo in questa edizione chi saranno i più bravi".